Quando un hard disk è caduto o ha preso un colpo, la prima cosa da fare è NON accenderlo per nessun motivo neanche per una sola volta, questo per non compromettere l’eventuale recupero dei dati. Solitamente in questi casi è necessario un intervento in camera bianca anche se,potrebbe accadere che il recupero non sia fattibile a causa di eventuali micro graffi presenti sulla superficie interna dei piatti del nostro hard disk, generati dalle testine o da altre parti interne in seguito alla caduta o colpo. La certezza se il recupero sia fattibile la acquisiremo nel momento cui la procedura è in corso.